Niente soldi dalla Regione..Comune anticipa 150mila euro..per sbloccare ponte sul Rava….

Pubblicato il 14 agosto 2017 | Da Mario Lepore | Ambiente, Cronaca, Economia, Lavoro, Politica, Venafro, viabilità

VENAFRO. (Fonte PRIMO PIANO). Il lungo e fin qui travagliato iter per la realizzazione del nuovo ponte (a campata unica) sul Rava, l’altro giorno ha vissuto forse un momento di svolta. La Giunta e gli uffici comunali hanno infatti provveduto a determinare il pagamento dell’anticipazione delle spese alla ditta che si è aggiudicata i lavori da 2 milioni di euro, la cui consegna è avvenuta oltre un mese fa. Alla Unigant di Campobasso, pertanto, presto saranno accreditati circa 150mila euro quale anticipazione per poter avviare materialmente il cantiere. L’esecutivo, in ottemperanza agli obblighi contrattuali assunti con l’impresa esecutrice, ha ritenuto opportuno «di dover procedere, nelle more dell’erogazione del contributo regionale, al pagamento del credito vantato mediante anticipazione di cassa al fine di evitare possibili danni all’ente conseguenti all’eventuale richiesta da parte dell’impresa esecutrice di interessi per ritardato pagamento». A tanto si è arrivati poiché dopo due istanze non solo «la Regione non ha ancora provveduto ad erogare le somme necessarie ai pagamenti» ma addirittura secondo l’amministrazione la stessa Regione «certamente non erogherà somme nell’immediato». Quindi, meglio far da sè. Anche perché la stagione autunnale è alle porte, con tutto ciò che ne consegue, in termini di operatività del cantiere e soprattutto di rischi di nuove esondazioni del torrente. Ricordiamo che nel frattempo i tecnici hanno individuato la viabilità alternativa, sempre a senso unico da Cassino in direzione della Variante, attraverso alcune strade provinciali che partono da Ceppagna.

Informazioni sull’Autore

Vive e lavora a Venafro. Da ventisette anni fa il giornalista ed ha collaborato con il "Corriere Del Molise" sin dalla sua nascita (Gennaio 1990). Dal 1996 -anno di fondazione- ha collaborato con il quotidiano allora più diffuso della regione "Nuovo oggi Molise" e adesso con Primo Piano. Da sempre scrive per la Redazione di Isernia e soprattutto per la pagina di Venafro e dintorni. Si occupa di tutto: cronaca, politica, sport, costume, cultura ..., anche se il settore d'interesse principale attiene la politica locale.